BRACHETTO D'ACQUI

Bric di Bastè

Dolce

Il Brachetto d'Acqui è uno dei vini più particolari tra Alta Langa e Alto Monferrato. Agli inizi del 1700 risulta già coltivato in zona, utilizzato essenzialmente per la produzione di vini secchi superiori, anche per l'impossibilità di conservarlo dolce. Nel 1817 lo studioso naturalista Gallesio lo definì "vino celebre" e nel dopoguerra il professor Garino Canina lo illustrò come "vino di lusso con un profumo speciale". Già a quei tempi il Brachetto si posizionava sul podio delle prelibatezze piemontesi.

L'uva raccolta a mano e trasferita velocemente in cantina viene pigiata separando immediatamente i graspi per impedire che il mosto assorba un gusto erbaceo talvolta amaro. Il succo insieme alle bucce viene inviato ai vinificatori, serbatoi in acciaio refrigerabili tali da contenere il surriscaldamento del prodotto che inizia lentamente a fermentare. Dalla buccia iniziano a trasferirsi nel mosto profumi e aromi primari e colore rosa o rosso in base al tempo di permanenza delle stesse con il mosto di fermentazione. Dopo qualche giorno si separano le bucce e il succo viene trasferito in autoclavi dove si raggiunge la gradazione alcolica di 6% vol. Il vino ottenuto viene raffreddato a 2 gradi sottozero per interrompere il processo fermentativo e viene lasciata una leggera pressione a protezione della freschezza del prodotto. Il vino nel giro di pochi giorni può essere imbottigliato per trasferire immediatamente  l'roma varietale dell'uva nel nettare appena prodotto.

Al consumo il Brachetto d'Acqui Bric di Bastè risulta una concentrazione di profumi: rosa, rosa canina, muschio, geranio. Il sapore è morbido, complesso, di fragola, lampone, prugna, ribes rosso e nero, ciliegia, mora, mirtillo.

Ottimo fuori pasto o con i dolci, con la torta di nocciole di varietà Tonda gentile delle Langhe; con le fragole e le pesche o i frutti di bosco, i profumi della frutta si mescolano a quelli del vino regalando sensazioni uniche di sapore e profumo.

Negli ultimi anni vista la versatilità del vino il Brachetto è entrato in molte preparazioni di sorbetti, gelati, confetture e molti barman si sono sbizzarriti nel creare nuove fantasie alcoliche e amalgamandolo a cocktails alla frutta.

Il colore è di un rosso rubino.

Gradazione alcolica: 6% Vol.

Il consumo ideale è a 6/10 ° C